disostruzione come salvare la vita al tuo bambino

“Disostruzione bambini come salvare la vita al tuo bambino”

Questo articolo è stato preso dal sito :

(http://www.mammeacrobate.com/bambini-e-soffocamento-manovre-disostruzione-cosa-fare)

Quali sono gli incidenti più frequenti tra i bambini?

L’annegamento si rivela ancora essere la prima causa di morte, seguito dagli incidenti domestici e dagli avvelenamenti, con più di 3000 morti l’anno in Europa.

I recenti casi di cronaca poi, hanno fatto aumentare l’attenzione e le paure nei confronti del rischio di soffocamento da corpo estraneo, un rischio che deve farci tenere l’attenzione alta su tutto ciò che i nostri bambini mettono in bocca, controllando scrupolosamente anche ciò che mangiano.

Il cibo deve essere sufficientemente sminuzzato e soprattutto non in grado di appallottolarsi, è meglio evitare, ad esempio gli affettati come il prosciutto crudo o lo speck.

Proprio per imparare a intervenire in caso di necessità, sono sempre più numerosi i corsi di Primo Soccorso Pediatrico a disposizione delle famiglie, degli insegnanti, degli educatori, di tutti coloro che vivono a stretto contatto con i bambini: saper agire tempestivamente, con manovre che si possono rivelare salvifiche, efficaci in oltre il 95% dei casi, è davvero importante.

Come comportarsi in caso di ingestione di un corpo estraneo?

Disostruzione bambini come salvare la vita al tuo bambino

In caso di soffocamento è bene ricordare che le manovre differiscono tra bambini molto piccoli,  da 0 a 1 anno – indicativamente fino a 10 kg di peso e 75 cm di altezza –  e quelli più grandi, da 1 anno alla pubertà – fino 50 kg e 160 cm.  Nel primo caso sono molto più delicate e conformi alla corporatura ridotta e al capo sproporzionato del bambino, mentre nel secondo ricalcano un po’ quelle utilizzate anche negli adulti. In ogni caso, una volta apprese, si sapranno applicare caso per caso.

Ma vediamo più nel dettaglio in che modo intervenire in caso di ostruzione delle vie aree.

Disostruzione bambini come salvare la vita al tuo bambino

La prima cosa da fare è capire che tipo di ostruzione ci troviamo a fronteggiare:

Ostruzione Parziale

Come riconoscerla: un po’ d’aria passa, il bambino tossisce, piange, urla, ci chiama.

Cosa fare: in questo caso non bisogna fare nulla, solo rassicurare il bambino, incoraggiandolo a tossire da solo, per espettorare ciò che gli sta dando fastidio.

Cosa non fare:

– non mettere le mani in bocca per rimuovere il corpo, il rischio è di farlo andare più in profondità, causando un’ostruzione completa; è un’operazione che si può fare solo se il corpo è affiorante, cioè se lo si riesce a vedere prossimità delle labbra – ad esempio un “filo” di prosciutto che è incastrato in gola ma si riesce a tirare fuori prendendolo dalle labbra.

– non dare da mangiare o da bere

– non posizionare il bambino a testa in giù, non dargli pacche sulla schiena in quanto interrompono il meccanismo naturale della tosse che è la prima e più efficace difesa del corpo in presenza di un corpo estraneo nelle vie aeree.

Ostruzione completa

Come riconoscerla: la via aerea è completamente chiusa, l’aria non passa, il bambino non respira, non piange, non ha voce. È “un bimbo pesce” che boccheggia. Si porta le mani alla gola.

Cosa fare con i bambini oltre 1 anno:

Se il bambino è cosciente:

chiamare aiuto, inginocchiarsi su una gamba, posizionare il bambino sull’altra piegata a 90 gradi, avendo cura che la sua testa sia più bassa rispetto al suo sedere, e dare 5 pacche energiche fra le scapole.

E’ importante inoltre, che i colpi siano dati con “via di fuga laterale”: la mano dell’esecutore dopo la pacca deve continuare fino a trovarsi lateralmente rispetto alla testa del bambino, evitando così di colpirla.

Se non dovesse funzionare, porre il bambino in posizione eretta, cingerlo da dietro e praticare lamanovra di Heimlich: con una mano chiusa a pugno, avvolta dall’altra, praticare 5 compressioni a cucchiaio sotto la bocca dello stomaco, in modo da sollevare il diaframma.

Alternare le due manovre fino alla espulsione dell’oggetto, fermandosi e chiamando il 118 se il bambino perde conoscenza.

 

Cosa fare nei lattanti:

Se il bambino è cosciente:

chiamare aiuto, appoggiare il bambino a pancia in giù sull’avambraccio, a sua volta appoggiato alla gamba. Ponendo la testa leggermente in discesa, dare 5 pacche dorsali energiche, tra le scapole, sempre stando attenti a dar colpi con “via di fuga laterale”.

Se la situazione non si risolve, girarlo in posizione supina, tenendolo sull’avambraccio, e praticare 5 compressioni toraciche – esattamente a metà tra capezzoli – con due dita, lente ma decise, per comprimere la gabbia toracica e fare uscire l’aria e l’oggetto che sta provocando l’ostruzione.

Se ancora non funziona, ricominciare la sequenza, fermandosi e chiamando il 118 se il bambino perde conoscenza.

Per tutte le età, in caso di incoscienza:

Disostruzione bambini come salvare la vita al tuo bambino

chiamare il 118, e porre il bambino in posizione supina e, se adeguatamente formati, praticare larespirazione bocca a bocca con 5 ventilazioni seguite dal massaggio cardiaco, per aiutarlo a riprendere la respirazione in attesa che arrivino i soccorsi.

Disostruzione bambini come salvare la vita al tuo bambino
Disostruzione bambini come salvare la vita al tuo bambino

Come abbiamo visto, conoscere le manovre di disostruzione pediatrica si rivela essere estremamente importante per  la sicurezza dei nostri bambini, ma ancora più importanti sono gli accorgimenti da mettere in atto per prevenire questi incidenti ed ridurre i rischi.

Disostruzione bambini come salvare la vita al tuo bambino :

Un’attenzione particolare poi, deve essere prestata ai giocattoli, che possono contenere parti potenzialmente pericolose, sebbene lo sviluppo di norme di sicurezza che regolano la loro produzione, abbia introdotto maggiori e più attenti controlli.

Ecco alcune regole per giocattoli sicuri:

  • controllare che sia presente il marchio CE, garanzia di sicurezza.
  • rispettare le fasce di età: evitare l’uso di giocattoli a bambini di età inferiore a quelle indicate sulla confezione.
  • appurare che non vi siano parti che si stacchino dalle dimensioni pericolose.
  • assicurarsi che abbiano cuciture e imbottiture solide.
  • verificare che tende e casette non abbiano chiusure automatiche, come cerniere lampo.
  • per i giocatoli meccanici, assicurarsi che gli ingranaggi non siano raggiungibili.

Piccoli accorgimenti, qualche attenzione in più per non farci mai abbassare la guardia e ricordarci che la sicurezza dei più piccoli deve sempre essere al primo posto!

Adesso sai cosè  la Disostruzione bambini come salvare la vita al tuo bambino

__________________________________________________________________

Vi invito a scaricare le due locandine  in pdf e di stamparle da tenere sempre a portata di mano, naturalmente consiglio di  effettuare un corso di primo soccorso .

manovre disostruzione sul bambino                   manovre disostruzione sul lattante

Per informazioni sono a vostra disposizione:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Acconsento al trattamento dei dati personali secondo le condizioni espresse nella pagina d’informativa sulla privacy *

 

______________________________________________________________________________